Gruppo Val Carobbio: 40 anni di volontariato impegno e passione a difesa del territorio

Una appassionata lettera del Vice Presidente di AiFOS Protezione Civile, Celso Vassalini

Sono orgoglioso, in qualità di Vice Presidente di AIFOS Protezione Civile, di essere stato presente insieme al Presidente AIFOS Rocco Vitale e la Presidente AIFOS Protezione Civile Silvana Bresciani alle celebrazioni per i 40 anni di vita dell’associazione cittadina “Gruppo antincendio boschivo Val Carobbio della sua fondazione, ora anche Protezione Civile” fondata nel 1977.

Avevo circa 15-16 anni, ricordo con commozione ed emozione che proprio dalla mia esperienza con il gruppo di uomini e donne volontari del “Gruppo antincendio Val Carobbio”, è stato per me la mia fucina umana di vita.

Dall’esperienza del terremoto di Gemona del 1976, si prese spunto per creare a livello nazionale il concetto stesso di “Protezione Civile” quale organismo di supporto alla popolazione nei casi di calamità naturali.

Una Protezione Civile che ha saputo in questi anni organizzarsi in un sistema capillare di prevenzione e pronto intervento, garanzia di efficienza ed efficacia. Un grazie particolare a tutte le persone che hanno reso possibile il compimento dei 40 anni del Gruppo volontari Val Carobbio.

Esempio di esperienza positiva che serve quotidianamente ad evitare, almeno in parte, lutti e disastri ma soprattutto che ha generato in tutti noi la convinzione che la prevenzione e l’educazione sono la base, assieme ad un pronto ed efficace intervento, per diffondere coraggio, fiducia e voglia di ripartire nella popolazione colpita. Raccontare 40 anni di storia di una squadra di volontari costituisce una grande opportunità ed una sfida: quella di scavare alle radici della propria storia per capire su cosa si fonda, ancora oggi, il grande albero del volontariato.

Il Gruppo Val Carobbio è stato un riferimento per molte generazioni che con viva gratitudine negli hanno partecipato alle molte importanti iniziative svolte dai volontari nello scorrere dei 4 decenni ad oggi, che non si può che definire lodevoli in quanto improntate all’altruismo e svolte a titolo del tutto gratuito.

L’attività del Gruppo ha visto infatti i volontari bresciani e non entrare ripetutamente in scena sia in interventi a carattere locale, come quelli più estesi contro gli incendi boschivi quale la nostra Montagna Monte Maddalena, sia in situazione drammatiche di emergenza in Italia nei vari terremoti accaduti.

Quella di volontario è a tutti gli effetti un’esperienza di vita unica nel suo genere e veramente straordinaria, oltre che molto interessante per i numerosi insegnamenti tecnici che il neo-volontario apprende nella fase formativa.

Ecco perché mi sento di rivolgere senz’altro un vivo appello a tutti i giovani della nostra città invitandoli ad aderire con entusiasmo ai vari gruppi di volontariato presenti sul territorio. Potrà essere una bellissima esperienza di vita che vi arricchirà!

Un grande grazie alla ‘fucina’ del “Gruppo volontari Val Carobbio”: è grazie a loro se prosegue ancora oggi la mia disponibilità quale volontario, come Vice Presidente di AiFOS Protezione Civile.


Vai all'elenco completo

PROMOTORI

Powered by Pigreco ver. 4.412